Il ruolo e l’attività del notaio sono spesso oggetto di luoghi comuni molto lontani dalla realtà di una professione che negli anni si è trasformata, adattandosi alle mutate esigenze della società, moltiplicando le iniziative a tutela del cittadino e a garanzia della qualità della prestazione, accompagnando le imprese nella sfida dell’efficienza e contribuendo in maniera decisiva al processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione. 
La carenza di informazioni corrette ed esaustive sull’attività e il ruolo del notaio è riconducibile in parte alla complessità degli ambiti di intervento notarile, che spaziano, per citare i più importanti, dal settore immobiliare (principalmente acquisto casa e mutui) al diritto commerciale e societario (costituzione di società di persone e di capitali, cessione di quote di srl, patti di famiglia…) al diritto successorio, di cui il notaio è massimo esperto.

Parte della responsabilità è dei notai, che non sempre sanno spiegare ai clienti cosa c’è “dietro la firma”, quale è il complesso lavoro che viene svolto prima e dopo l’atto, ma soprattutto quali sono i benefici della sicurezza giuridica garantita dall’intervento notarile per le parti coinvolte e quelli ancor più rilevanti per la collettività.

Per questo motivo il Notariato ha intensificato le iniziative di informazione e comunicazione rivolte ai cittadini, ma anche ai rappresentanti del mondo delle Istituzioni, dell’economia, dei media, della società civile.

In questo quadro si inserisce l'opuscolo «Notaio, sicurezza giuridica, sviluppo economico», sul valore economico dell’attività notarile e i rischi, per imprese e consumatori, derivanti da un minor livello di sicurezza giuridica, con informazioni e dati sulle frodi che coinvolgono i Registri Pubblici nei Paesi dove non è previsto l’intervento notarile.

Dedicata alle imprese è la guida «Patti di famiglia, per garantire il passaggio generazionale e la continuità d’impresa» realizzata da Notariato e Piccola Industria-Confindustria. L’obiettivo della pubblicazione è quello di spiegare i benefici di una corretta programmazione del passaggio generazionale per salvaguardare la continuità operativa dell’azienda.

tratto da: www.notariato.it